Vacanze in Maremma tra storia e cultura

Per trascorrere una vera vacanza in Maremma è utile che il turista conosca anche la storia di questa terra. Dopo avere scelto un hotel o un bed and breakfast dove passare la vacanza, il turista può informarsi sulle origini e la cultura della Maremma.

La Maremma divenne da subito il nucleo settentrionale degli insediamenti etruschi, che prosciugarono la palude e realizzando canali di irrigazione trasformarono la vecchia pianura acquitrinosa in una zona dal potenziale agricolo elevato. Nel medioevo i contadini abbandonarono le terre coltivabili, lasciandole regredire a paludi malariche.

I tentativi di rianimare la Maremma iniziarono nel 1828 ad opera del granduca Leopoldo di Toscana, che operò nuovi sistemi di bonifica e fornì gratuitamente il chinino al malarici e nel 1950 la zanzara malarica venne completamente debellata.

Oggi la Maremma è altamente considerata per la produzione di vini DOC e per l’olio extravergine d’oliva, portando anche il turismo ai massimi livelli grazie all’aumento significativo di soggiorni-vacanze in piccole fattorie o agriturismi.

Nonostante le opere di bonifica, il patrimonio naturalistico è stato preservato grazie al Parco Naturale dell’Uccellina e alle riserve naturali di Burano e Orbetello, facilmente visitabili dal turista grazie ai numerosi hotel e bed and breakfast presenti nella zona.